Il kit è composto da un display alimentato a 12volt che comunica in modalità wireless con le 4 volvole da inserire nelle gomme

 

 

 

 

 

Le valvole sono costruite in lega d'alluminio e contengono una batteria a litio con un'autonomia di circa 7 anni.

Il display è molto elegante e si adatta ad ogni veicolo

 

 

 

 

 

 

 

 
La potenza è nulla senza il controllo!! TPMS ORANGE

 

          

 

TPMS questo sconosciuto: è l'acronimo di Tire Pressure Monitoring System

 

Spesso sottovalutati, gli pneumatici sono tra i componenti più importanti della nostra auto, ai fini dei consumi di carburante e della sicurezza.
Sono l’unico contatto che un’auto, anche se piena di dispositivi super tecnologici, ha con la strada.

 

CONTROLLARE LA PRESSIONE DEGLI PNEUMATICI
Controllare la pressione di gonfiaggio delle “gomme”, è una operazione semplicissima, ma nella sua semplicità nessuno controlla le gomme ogni volta prima di mettersi alla guida. Per pigrizia siamo portati a sottovalutare un fattore così importante che ne vale della nostra sicurezza: lo pneumatico il primo elemento di contatto del veicolo con la strada. Da qui lo slogan della Pirelli "la potenza è nulla se non la puoi controllare" ed è vero puoi avere anche un auto da 300 cavalli ma se l'aderenza e le caratteristiche fondamentali per avere una buona tenuta all'asfalto vengono a cadere quella potenza risulta essere nulla. Per una gomma 3 elementi fondamentali ne determinano una buona stabilità alla strada:

 

1) lo stato d'usura

2) la pressione corretta (la quale varia in base a diversi fattori come temperatura esterna e peso)

3) la temperatura

UNA PRESSIONE BASSA PUO’ AUMENTARE I CONSUMI FINO AL 15%
Una pressione sotto il livello previsto dal libretto di uso e manutenzione dell’auto, può comportare un aumento dei consumi fino al 15% quindi controllare spesso la pressione delle gomme sarebbe cosa buona e giusta visto i costi della benzina

 

UNA PRESSIONE BASSA PUO’ CAUSARE UNA CATTIVA TENUTA DI STRADA

Una pressione bassa può essere la maggiore causa di sbandamenti per il cosiddetto "rotolamento" della gomma, in fase di curva, anche a velocità bassa, l'auto può sbandare in quanto la pancia della gomma fà si che il battistrada non poggia correttamente sull'asfalto. Ma attenzione!! anche una pressione elevata comporta altri rischi.

 

UNA TEMPERATURA BASSA PUO’ CAUSARE UNA CATTIVA TENUTA DI STRADA

Immaginate di vivere in zone di montagna o di percorrere strade che spesso raggiungono la temperatura di +1 gradi centigradi, quando la temperatura si avvicina allo 0 °C si ha il rischio della gelata e di conseguenza anche di probabili perdite di aderenza al suolo. Attenzione: i termometri di serie di temperatura esterna che spesso sono presenti nelle moderne autovetture segnalano la temperatura esterna ma non segnalano la temperatura della gomma...

NUOVI DISPOSITIVI TPMS
Per chi acquista un’auto nuova, oggi vi sono nuovi dispositivi in grado di monitorare la pressione degli pneumatici e segnalare anomalie direttamente, tramite la strumentazione interna dell’auto.
Ad esempio le auto dotate di pneumatici “Run Flat” (pneumatici che permettono di continuare a guidare anche con la gomma forata), li montano di serie obbligatoriamente.
Tale categoria di accessori, è denominata TPMS (Tyre Pression Monitoring System) ovvero sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici. Ma non è detto che per avere questi dispositivi bisogna acquistare auto spaziali, essi si possono installare anche after market come quello che proponiamo in questa pagina, tra l'altro gli stessi costruttori di auto non sono i diretti produttori dei TPMS ma acquistano a loro volta dalle relative aziende

TPMS DI TIPO DIRETTO ED INDIRETTO
Esistono dispositivi TPMS di vari tipi, di vari livelli di complessità e prezzi ma si possono riassumere in due tipologie principali: diretti ed indiretti.
I TPMS diretti, sono i migliori in assoluto, poichè sono sensori collocati all’interno di ogni singolo pneumatico, del quale inviano in tempo reale, il valore di pressione al quadro strumenti.
In questo modo il conducente, può tenere sempre sotto controllo visivo, la pressione di tutti e quattro gli pneumatici. In caso di anomalia, è immediatamente individuabile il pneumatico sgonfio.
I TPMS indiretti, invece, sfruttano i sensori dell’ABS e nell’eventualità di anomalia, la segnalano al conducente senza indicare, però, il pneumatico che si è sgonfiato. Per cui una volta segnalata l’anomalia, è necessario effettuare un successivo controllo manuale, che deve essere tempestivo

Orange TPMS è l'unico al mondo in possesso di certificazioni di FCC (US), E-Mark (Europa), ARIB (Giappone), MIC (Corea) IC (Canada), e NCC (Taiwan) e CE (Europa) contemporaneamente.
Finora, nessuno degli altri TPMS in commercio al mondo possiedono ARIB Giappone e Corea certificazioni MIC allo stesso tempo.
Con FCC, E-MARK, ARIB, MIC, IC, e riconoscimenti ufficiali NCC i prodotti TPMS, i distributori, sia di Orange / agenzie hanno vantaggi competitivi per andare alla commercializzazione a livello mondiale